Burton Race Plates

 

 

 

 

 

 

Premetto che sono un Burton addicted quindi potrei essere poco obiettivo.
Sono alto 196cm e peso 120kg e ho una surfata molto rilassata.
Vado in snowboard dal 1987 e in questi anni ho provato tanti diversi tipi di attacchi.
Dai Prosurf avvitati direttamente sulla tavola, come quelli da sci per capirci, ai Burton Variplate, ai Drake, o ai più recenti 19.94 Nagano, i Bomber TD1, i Race Titanium della F2 e tanti altri.
I Burton Race Plates negli anni hanno subito vari miglioramenti fino ad arrivare alla versione attuale.
Parlerò quindi delle ultime versioni da preferire per vari motivi.
A mio parere i Burton Race sono il giusto mix tra flex e precisione.
Gli archetti sono da 5mm in acciaio per molle, questo gli da una certa flessibilità laterale che ci aiuta in tante situazioni, a me non si sono mai rotti.
La piastra è in alluminio 7075(ergal). che contribuisce a farli essere forse i più leggeri sul mercato, pesano circa 1.5kg la coppia, a fine giornata si sente la differenza.
Grazie a delle guarnizioni intercambiabili più o meno dure che si mettono tra l'attacco e la tavola, assorbono le micro vibrazioni senza perdere in trasmittività.
I blocchetti che fissano gli archetti sulla piastra sono una fusione di una lega di alluminio che li rende rigidi e leggeri.
Le leve in plastica non rovinano gli scarponi come invece purtroppo fanno quelle in alluminio, hanno il difetto di essere un po' corte, io gli faccio una piccola modifica che aiuta molto nella chiusura.
Si fa un piccolo foro e ci si passa dentro un cordino e il gioco è fatto,qui sotto evidenziato nel rettangolo blu.
Quindi solo pregi? Quasi.
Hanno bisogno di alcune attenzioni nel montaggio, poche cose ma importanti.
Sulle ultime versioni troverete una scritta Inside che  va rivolta in mezzo ai vostri piedi, qui sotto cerchiata in rosso insieme alle fresature asimmetriche più evidenti nella foto fatta alla parte inferiore della piastra.
Sulle vecchie versioni troverete le fresature ma non la scritta.

 

Altra cosa importante è che le viti, anche quelle originali, possono essere di poco più lunghe del necessario e sporgendo segnano la tavola, evidenziato in verde, mettete delle rondelle a tazza per ottenere la giusta lunghezza come evidenziato in celeste.
Quando andiamo a regolare le basette sulla lunghezza dei nostri scarponi, per fare in modo che siano centrati, dobbiamo metterle facendo attenzione al piccolo numero scritto sul lato superiore della parte in plastica.
Il numero dovrà essere uguale davanti e dietro, cioè se metto 4 sotto la punta dovrà essere più o meno 4 anche sotto il tallone, se invece avete degli UPZ dovrete far riferimento alla tacca centrale che troverete sotto gli scarponi.
In alternativa se usate gli Unicant potrete arretrare con il tallone posteriore e avanzare con la punta anteriore sfruttando la maggiore altezza dalla neve.
Pare ci sia anche qualche vantaggio tecnico teorizzato da John Gilmour, un maestro di snowboard statunitense che lo chiama appunto Gilmour Bias.

Indossando gli scarponi quando andate a chiudere l'attacco dovrete essere in grado di farlo con una mano sola facendo un minimo di sforzo, se dovrete usare due mani sono troppo serrati e romperete gli archetti perchè pretensionati, se non fate alcuno sforzo sono troppo lenti e lo scarpone si muoverà e potrebbero aprirsi e comunque subire una azione di martellamento.

La Burton ha marchiato questi attacchi prodotti da Span Metalltechnik(Ibex), sono venduti ora da Carve Company .

I modelli più datati hanno dei gommini tra la piastra in alluminio e la parte in plastica, io li levo e li rimonto come quelli più recenti avendo l'accortezza di mettere sotto la piastra in alluminio, cioè tra attacco e tavola, una guarnizione di 3mm di spessore, cioè della stessa misura delle guarnizioni Burton.
Tutte le modifiche che farete agli attacchi saranno a vostro rischio e pericolo.

I dati tecnici

Special Features
• Asymmetric baseplate – AMAG Titanal 7075-T6 aluminum
• Toe lever – PA6.6 nylon
• Cast aluminium toe and heel blocks
• 5mm spring steel bails
• Adjustable dampening and flex through absorption rubbers
• Includes 7° TC fixed cant/lift and 4×4

http://www.carvecompany.com/index.php?id=binding-speed&L=1

 

JaX

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Powered by WordPress and Bootstrap4
Snowboard Hard