OES 185 GS

OES 185 GS


Verso la fine di marzo 2014 ci è venuto a trovare Alexey, patron di OES(On Edge Style)

Un marchio che abbiamo conosciuto grazie ad un thread sul forum di Bomber On Line.
Ad un primo contatto, verso la fine di febbraio, Alexey si è dimostrato subito molto interessato alla idea di organizzare una giornata di test e nel giro di meno di un mese ci è venuto a trovare.
Che energia e che entusiasmo!!!
Dovendo seguire la organizzazione purtroppo ho potuto provare solo due tavole, la 185 GS e la Sputnik 178.
Di 185GS OES ne aveva portati due prototipi, uno piu' morbido e uno piu' duro, io ho provato quest'ultimo.
Le misure sono 

Length/​Name Contact Radius Nose – Waist –Tail Setback Stance
185 GS 173 cm 12 – 21 m 24.5 – 19.7 – 22.8 cm 8 cm 46 – 54 cm

Appena salito sopra sono rimasto un po' intimorito perché non avendo la tavola alcun rocker la punta è molto piu' corta delle tavole a cui oggi siamo abituati e date le pessime condizioni di neve smossa e bagnata il primo pensiero è stato: qui faccio un botto che me lo ricordo a lungo.
Sono sceso dalle seggiovia e mi sono reso subito conto di avere tanta roba sotto i piedi e mi sono detto, ci hanno studiato, ci sono partiti da Girona, mica sarà un cesso!
Decido di dargli fiducia.
Sul primo piccolo pendio mi sono reso subito conto che la musica sarà diversa da quella che mi ero aspettato.
La tavola è agile e passa su tutto senza problemi.
Sul lungo falso piano che segue ho provato qualche serpentina e la tavola si è dimostrata agile e reattiva, la faccio scorrere per avere un po' di velocità nel tratto un po' piu' largo e qui già si iniziava a capire che era una tavola race.
Nessun problema ad andare dritta, probabimente aveva un tuning a 0,5° .
Scavalco il dossetto cieco perfortuna senza trovare nessuno dietro e inizio a fare dei curvoni(a me le curve strette non vengono bene blush), e comincia la goduria!
Un appoggio fantastico e una stabilità da vera campionessa, cambi rapidi fino quando, quasi al centro di una curva in front, dove c'è un cambio di pendenza ecco li davanti il mostro.
Un cumulo di neve smossa e rifatta alto almeno trenta centimetri!
Ipossibile ormai evitarlo, sono in ballo, provo a ballare!
Pronto ad ammortizzare, ci passo invece in mezzo come se nulla fosse.
Che spettacolo!!!
A quel punto mi sono goduto le due ore restanti prima della chiusura degli impianti, a dispetto delle pessime condizioni della neve, su questa fantastica tavola cercando di andare piu' forte ad ogni discesa.
Il giorno del test ufficiale, le due 185GS sono scomparse alle 8.30 sotto i piedi di due dei piu' forti carver che io abbia mai incontrato che non le hanno volute mollare fino a fine giornata.
Avevano due sorrisi che sembravano le zucche di Halloween!
Credo che le tavole da noi provate fossero Race Titanal.

 


 

Powered by WordPress and Bootstrap4
Snowboard Hard