Swoard Extremecarver Pro 2 (168 flex H – larghezza al centro 22,1)

Swoard Extremecarver Pro 2 (168 flex H – larghezza al centro 22,1)

Data: CARVERS DAYS dal 20 al 22 gennaio 2017
Località: No Secret – Ovindoli
Condizioni neve: naturale e bella, invernale
Piste: ……. assolutamente bianche, con la neve non le ho mai viste di altri colori :lol: 
Carver: H2O 

Tavole provate in piu' occasioni durante i 3 Carvers Days grazie ad Arnaud, con raffronti diversi con tavole di altre marche dalle caratteristiche simili

Swoard Extremecarver Pro 2 (168 flex H – larghezza al centro 22,1)
Settaggio: scarponi Head+acss (mp 27) / attacchi F2 race titanium / passo 50 (mezzometro) / angoli 45°/52°

Nuova versione della già performante versione Pro che avevo già provato al raduno di Pila l'anno scorso ed in prototipo in passato a Bardonecchia, ora aggiornata e caratterizzata dalla modifica sostanziale mediante costruzione con ATC Metal in Titanal da 0,4 mm anziché da 0,3 mm).
Costruzione ora molto ben rifinita rispetto ai primissimi modelli Pro ed a secco piu' sottile e leggera; ottima la soletta molto scorrevole.
Provata su varie piste con neve da bellissima a leggermente a cumuli nel pomeriggio; piste di fresca battitura dopo le abbondanti nevicate dei giorni prima e temperature comunque sempre sotto zero gradi. Andature eseguite sia in tecnica classica che in EC push/pull.
Colpisce immediatamente l'estrema facilità e maneggevolezza con rapido ingresso in curva (a volte troppo se non si bilancia bene il peso in caso di neve molto morbida) ed impressione di estrema leggerezza sotto ai piedi, tanto da sembrare addirittura (soprattutto in punta) di flex inferiore (simile ad una 168M di altra generazione) ma sicuramente ne è complice la maggior pastosità data dalla costruzione in titanal. caratteristica che non ricordo nella precedente versione ma a cui con un poco di adattamento ci si abitua.
Ottima la tenuta con mantenimento della traettoria impostata ma sempre con facilità di svincolo nel cambio lamina ed in caso di necessità (veloci correzioni a bordo pista o passaggi stretti) anche in curve in slide (qui Arnaud docet).
Sul dritto, a qualsiasi velocità, su terreno sconnesso sembra di andare sul piatto grazie al massimo adattamento ed ammortizzazione della struttura.
E' la tavola che acquisterei!

Pregi:
-maneggevolezza 
-polivalenza di utilizzo e adattamento ad ogni terreno grazie alla struttura in titanal
-tenuta e rigore direzionale

Difetti:
-nessuno, a parte il prezzo che risente probabilmente della produzione non in grandi numeri, anche se tuttavia non è custom/artigianale. In parte giustificato dall'esclusività del prodotto.

Powered by WordPress and Bootstrap4
Snowboard Hard